Un panel molto interessante sulla due diverse strade che sta prendendo la narrazione documentaristica: interactive documentary e micro-documentary. 
Wolozin: “penso che quello che è veramente importante è che le persone che sanno raccontare le storie entrino nel web e che non lascino la produzione dei documentari interattivi ai programmatori. Devono nascere nuove alleanze. Siamo all’inizio ma ci sono le modalità per fare sì che questo avvenga: (…) bisogna iniziare a lavorare con designer e tecnici informatici andando a incontri come gli Hackathon dove in un paio di giorni inizi a sperimentare e a produrre nuovi prototipi per il web con qualcuno che lo conosce veramente.”
(…) in questo momento abbiamo un’incredibile opportunità e allo stesso tempo una grande sfida perchè è molto più complesso rendere l’esperienza interattiva coinvolgente.
Ma è come il primo cinema, andavano fuori e cercavano di filmare qualcosa. E come allora, abbiamo un nuovo medium che dobbiamo imparare ad usare”

http://kino-eye.com/2014/03/02/new-forms-new-opportunities/