“di solito quando ci sono delle manifestazioni nelle piazze, i regimi autocratici chiudono l’accesso ai media, in particolare ai fotografi. (…)
Ma ora, con gli eventi di Hong Kong, la prima reazione è stata di chiudere Instagram: il governo cinese è più spaventato di un sito di condivisione foto che di un fotografo professionista dell’AP.”

http://blog.melchersystem.com/2014/09/30/the-new-force-in-photojournalism/