10885067_10152970190289490_8705774641862046356_n

22 Dicembre

Interessante il caso sollevato sui social dal fotografo dell’agenzia VII Photo, Tomas Van Houtryve, per l’utilizzo di una sua foto come cover per l’phone in vendita su Amazon.

La causa è giusta e comprensibile, ma non è assolutamente diversa dal dibattito che ho sollevato settimana scorsa sull’utilizzo delle foto su facebook.

E perchè?

Perchè sia Amazon che Facebook sono “semplicemente” piattaforme di distribuzione, la prima di oggetti, la seconda di contenuti.
(Spero avvertiate l’ironia di questo “semplicemente“: la prima ha un valore quotato in borsa di 151 miliardi di dollari, la seconda di 204 miliardi. Ecco, non sono proprio degli sprovveduti.)

E infatti:

sia Amazon che Facebook, nelle loro Condizioni d’Uso, si liberano dal comportamento dei venditori e, in generale, degli utenti.

Amazon scrive: Soggetti diversi da Amazon gestiscono negozi, forniscono servizi o vendono linee di prodotti su questo sito. Non siamo responsabili del controllo o della valutazione di questi operatori commerciali o di questi soggetti o del contenuto dei loro siti, né offriamo garanzie sulle loro proposte di vendita. Amazon non può in alcun modo essere ritenuta responsabile per le azioni, i prodotti e i contenuti di tutti questi soggetti o di qualunque terzo.

Mentre Facebook scrive, e lo fa con tutte le maiuscole: FACEBOOK NON È RESPONSABILE DELLE AZIONI, DEI CONTENUTI, DELLE INFORMAZIONI O DEI DATI DI TERZE PARTI, PERTANTO NOI, I NOSTRI DIRETTORI, INCARICATI, DIPENDENTI E AGENTI SIAMO SOLLEVATI DA QUALSIASI RECLAMO O DANNO, NOTO O SCONOSCIUTO, DERIVANTE DAL SUO UTILIZZO, E NON SIAMO IN ALCUN MODO COLLEGATI CON EVENTUALI LAMENTELE INDIRIZZATE CONTRO I SUDDETTI TERZI.

Come si risolve?

Tomas Van Houtryve può scrivere al venditore e chiedere la rimozione delle cover incriminate. Mentre Amazon fornisce già la Procedura per la segnalazione di violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

A me pare tutto molto semplice…no?!

Ma forse non è ancora chiaro che si sta costituendo una società in rete che funziona con regole diverse dalla nostra società offline. Una di queste regole è: qualcuno sta usando male la piattaforma?

Glielo comunichi e apri la pratica.

 

2 thoughts on “e il furto di una foto su amazon

  1. Io penso che visto ancora nulla è chiaro (e tu ne sai più di me), sarebbe carino già mettere i crediti alle foto che si pubblicano online. Almeno… anche se forse non giustificato.

  2. Ejnye Jókaja, torkos? Mi is így hívtuk, míg nem találkoztam ezzel a vervsózal.Eic: zárolok a gyümölcsös húshoz, bár ezt kompóttal szokták enni.Gabi: nem kekeckedés, mi is belemártottuk, csak elfelejtettem. Az azért kell, mert így rászorul a bél a hurkára, és nem lesz levegős.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *